Edizione 2015

6-7-9-10-11 Luglio 2015

Museo della Scienza e della Tecnologia IMG-20150304Leonardo Da Vinci.

La V edizione di Video Sound Art Festival, con direzione Artistica di  Laura Lamonea e con il sostegno del Comune di Milano  e della Regiona Lombardia, per il secondo anno al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, ospita le selezioni e le nuove produzioni guidate dal tema biennale THE MAN INTO THE MAP, inaugurato nel 2014. Gli interventi artistici di Video Sound Art si sono svolti attorno a uno dei più importanti simboli del museo: il Transatlantico Biancamano. Quest’anno, infatti, l’area Polene, la Sala Biancamano e naturalmente la facciata del Transatlantico sono stati animati dalle opere degli artisti di Video Sound Art, vere eccellenze all’interno del panorama internazionale.

Produzioni 2015

Artisti 2015

Concerti 2015

Sonorizzazioni 2015

Le nuove produzioni di Video Sound Art realizzate in occasione della V edizione del festival sono frutto di collaborazioni nate con giovani talenti, realtà artistiche affermate e istituti tecnologici: dalla collaborazione con il Politecnico di Milano nasce “I meet you, I remeber You” (2015), un’ installazione video-olfattiva ispirata dalle immagini di alcuni filmati dell’Archivio Prelinger; dall’incontro tra le nuove tecnologie, le forme classiche di rappresentazione e un’indagine sociologica sul tema dei riti e della ritualità dell’uomo nasce “Bodymap” (2015) , da un’idea di Laura Lamonea e Ivan Casagrande Conti. Tra i protagonisti di questa edizione, il collettivo Otolab che ha realizzato  l’installazione ambientale audiovisiva “Acrossing Luma” (2015), risultato del laboratorio creativo tenuto a giugno sul tema “Attraversamenti, Mutazione e Cambiamento” e Davide Angheleddu, “La mappa del Blériot” (2015), singolare mappa bidimensionale dell’aereo Blériot XI.  Torna l’illustratore Beppe Giacobbe che, in collaborazione con Nobu Lab, realizza “Mare Senza” un videomapping sulla facciata del Transatlantico. Tra i giovani artisti coinvolti ritornano Francesco Briganti e il duo Calembour.