Laboratorio di Interactive Light

La luce, il corpo, il controllo
condotto da Emanuele Lomello

dal 13 al 17 giugno
dalle 18h alle 22h

Centro Sperimentale di cinematografia
Viale Fulvio Testi, 121

Il workshop si propone di introdurre i partecipanti al mondo delle arti multimediali, attraverso l’ideazione e sviluppo di una performance luminosa interattiva. Il punto di partenza saranno le tecniche usate dall’artista Anthony McCall e l’integrazione di esse con sistemi di analisi del corpo umano. Gli strumenti di lavoro a disposizione sono un sistema di input basato su body tracking ed un sistema di output per la generazione e controllo di fasci luminosi tridimensionali.

Programma:

– introduzione ai sistemi di body tracking (IR Camera, kinect, sensori mioelettrici)
– introduzione al software MaxMSP
– uso e sperimentazione dei sistemi di tracking
– introduzione e sperimentazione sulla relazione corpo-spazio-luce
– lavoro singolo (o in piccoli gruppi) per lo sviluppo di una semplice performance
– presentazione finale

Target: danzatori/performer/coreografi interessati alle relazioni uomo-macchina
Prerequisiti: conoscenze base di software per la grafica.
Attrezzature tecniche: ogni allievo dovrà portare il suo portatile Mac o Windows. I videoproiettori e i restanti materiali saranno resi disponibili dall’organizzazione.

Emanuele Lomello è esperto in sistemi interattivi applicati alle arti performative. Ha lavorato come attore e light/set designer. Da nove anni sviluppa progetti interattivi per musei, eventi e performance. Ha collaborato con studi nazionali e internazionali come
N!03, Studio Azzurro, Todo, NABA and Domus Academy e con artisti come Simona Da Pozzo, Alessandro Carboni, Daniele Ninarello.

Simona Da Pozzo è un’artista visiva con un forte background nella videodanza. La sua pratica si focalizza sul fruitore come attivatore di un dispositivo timebased.
I suoi lavori sono stati esposti al Museo de Arte Contemporaneo di Caracas; Museo d’Arte Moderna di Mosca; Reggia di Venaria, Torino; YBCA San Francisco; Hong Kong Space Museum; Experimental Media and Performing Arts Centre di New York; Institut Français du Liban, Beirut; Le Bel Ordinaire di Pau, Francia.

Per iscriversi: inviare una mail con una breve descrizione della propria esperienza all’indirizzo info@videosoundart.com