Workshop di performance interattiva

Condotto da Frieder Weiss

QUANDO: 21-22 -23 Gennaio 2015
17h – 21h

DOVE: Civica Scuola di Cinema
Viale Fulvio Testi, 121
Milano

Il workshop si è concentrato un’introduzione pratica all’utilizzo di tecnologie di video motion sensing (rilevamento del movimento). Frieder Weiss ha sviluppato software innovativi applicati alle arti performative che prevedono l’utilizzo di una videocamera per monitorare, analizzare e visualizzare il movimento del performer. Il workshop ha introdotto i software Eyecon e Kalypso. Eyecon collega gli spazi in cui si svolge l’azione scenica con ambienti sonori generati dal computer. Attraverso il disegno di ambienti virtuali sullo schermo, il software permette di mappare il movimento umano in tempo reale alla produzione di suono e di effetti visivi. Il software Kalypso permette di realizzare effetti visivi in base alla forma e al movimento del corpo.

Programma
Il programma è iniziato con una lezione introduttiva durante la quale Frieder Weiss ha presentato la propria esperienza e l’approccio artistico maturato nel corso degli anni.
In seguito i partecipanti hanno avuto la possibilità di apprendere in fondamenti dei programmi, impostare un proprio ambiente interattivo e perfezionare attraverso prove un esperimento personale. Durante il workshop si sono succeduti momenti di sperimentazione pratica ad approfondimenti teorici incentrati sull’utilizzo della camera tracking, sulla comunicazione tra sistemi multimediali (ad esempio MIDI e Opensoundcontrol), sull’inserimento di sensori ed elettronica integrati (Arduino). Sono stati analizzati da un punto di vista artistico i lavori realizzati.

Frieder Weiss vive e lavora a Berlino. E’ autore di videoinstallazioni ed è esperto in “realtime computing” e “interactive computer systems” applicati alle arti performative. Ha progettato software di “video motion sensing” per performance, danza, musica e “computer art”. Pioniere nel campo delle intermedia performance, è co-direttore del gruppo Palindrome Performance, all’interno del quale sviluppa media perfomances che hanno ricevuto numerosi premi internazionali (Transmediale, Berlino; CynetArt, Dresda).

Ispirato dalla danzatrice australiana Emily Fernandez, ha sviluppato un’estetica che ha fortemente integrato i media visivi con il movimento corporeo. Frieder ha progettato la tecnologia interattiva per Chunky Move’s e per le recenti opere Glow e Mortal Engine. Per il suo contributo a Glow è stato premiato con la “Green Room Award” per Design in Dance. Mortal Engine è stato premiato nel 2008 al Live Performance Australia Helpmann Award per il “Best Visual or Physical Theatre Production”.
Altri recenti lavori sono stati realizzati con la Long Beach Opera (Los Angeles), il Moscow State Circus, Phase7 (Berlin), Helga Pogatschar, Cesc Gelabert (Monaco di Baviera), Eike von Stukkenbrok (Berlin), Kylie Minogue (London). Attualmente sta lavorando come projecting designer per King Kong, un musical prodotto dalla Global Creatures a Brodway. Frieder ha realizzato installazioni temporanee o permanenti presso location quali il Science Museum of Phaeno, Hygiene-Museum Dresden, Natlab Eindhoven, Creativity Unlimited a Goteborg.

www.frieder-weiss.de