Workshop STAGING TOOLS – STAGING FORMATS

Tecniche e strumenti di allestimento

condotto dal collettivo Cookies 

16 – 18 settembre

16 settembre 2016 dalle  15h alle 22h

17 -18  settembre 2016 dalle 11h alle 18h

Milano, Museo del Design

Via Borsi, 9

Il collettivo proporrà ai partecipanti un’indagine sui  nuovi esprimenti condotti nel campo degli allestimenti attraverso  mezzi di proactive design e interattività.

Ricerca, approccio critico e collaborazione interdisciplinare sono diventati gli strumenti necessari per un architetto che, supportando esperti, curatori e artisti,  è in grado di espandere i confini di un progetto di allestimento.

Incentrato sulla visualizzazione  e le tecniche di allestimento, il workshop sarà in parte basato sugli esempi recenti di esibizioni realizzate dai membri del  collettivo Cookies,  facenti parte dello studio OMA (Auguste Perret, Eight Masterpieces, OMA 2014, Serial / Portable Classics, OMA 2015, Fundamentals ­ Venice Biennale, OMA 2014, Knoll Pavilion al Salone del Mobile, OMA 2013­-2016). Lo spazio del Museo del design sarà il caso studio e spazio per sperimentazioni (foto per collage, modelli, visualizzazioni).

Programma

Nel corso dei tre giorni si alterneranno lezioni frontali a esercitazioni e momenti dedicati alla produzione. Le prime ore saranno dedicate alla presentazione di importanti esempi di artisti, curatori, architetti, designers nel campo dell’allestimento. I riferimenti saranno fonte di ispirazione per la seconda parte della giornata di workshop, dedicata alla produzione. Seguiranno momenti dedicarti all’analisi delle esercitazioni.

Modulo 1. Spazi – Strategie

-10 allestimenti fondamentali nella storia dell’esposizione: introduzione alle tecniche di allestimento partendo da esempi e casi pratici.

-Esercitazione su schermo relativa allo spazio di esibizione. Produzione di modelli, campioni, collage, prototipi.

Modulo 2.  Arte -Artisti 

– 15 artisti/opere: limitazioni e opportunità contenuti negli esempi proposti ,connesse ai materiali e ai mezzi espressivi.

– Esercitazione su opere selezionate: rielaborazione, mise en scène, prove di allestimento critico e integrazione di parametri di ricerca nella produzione di strategie di  visualizzazione.

Modulo 3. Formati

  • Nel corso del modulo sarà introdotta la nozione di formato.
  • Esercitazione in situ: proposte per Il Museo del Design (negli spazi interni ed esterni). Simulazioni con proiettori, modelli fisici digitali.

Modulo 4. Pratica

  • Ciascuno studente è invitato a  realizzare una bozza della strategia di messa in scena selezonata, partendo dagli esempi proposti e analizzati in classe. Il risultato finale è un avvicinamento alla complessità dell’allestimento e della messa ins cena, basato su opere e spazi d’arte esistenti.
  • Lavori di gruppo o individuali con dibattito critico collettivo. Le produzioni del workshop saranno raccolte e condivise con gli studenti. Il risultato finale dipenderà dalle scelte personali di ciascuno studente (collage, testi, modelli, foto, simulazioni).

Bibliografia essenziale di riferimento

  • ‘Some voids thoughts on Museums’ Robert Smithson in ‘The Collected Writings’, University of California Press, 1996
  • Hotel Carlton Palace. Chambre 763 ­ An Exhibition by Hans Ulrich Obrist ­ Cornerhouse pub. 2014
  • Serial/Portable Classic ­ Edited by Salvatore Settis, Anna Anguissola, Davide Gasparotto ­Progetto Prada Arte, Milan 2015
  • Impressions of Africa ­ Raymond Roussel, self pub, 1910
  • Content ­ OMA, Taschen, 2004

Obiettivi

Al termine del workshop, gli studenti saranno venuti a contatto con numerose possibilità di approccio e strategie nell’ambito dell’allestimento. Gli esempi forniti, affiancati alle esercitazioni,  permetteranno loro di dare inizio ad una fase di ricerca personale e di sperimentazione in questo vasto settore. Saranno approfondite e documentate tecniche specifiche di allestimento.

Attrezzatura

La lista non è esaustiva e non è necessario portare tutti gli elementi presenti

  • Computer
  • Smartphone
  • Macchina fotografica
  • Riferimenti personali e affinità (artisti, opere, spazi)

Per iscriversi:

Posti limitati. Inviare una mail con una breve descrizione della propria esperienza all’indirizzo info@videosoundart.com

————————————

Incontro con Cookies, collettivo di designers e architetti di Rotterdam
Un’intervista condotta dalla giornalista Valentina Raggi.

17 settembre 2016 – Museo del Design

In occasione del laboratorio della Temporary Academy, il Museo del Design e Video Sound Art hanno organizzato un incontro di Proactive Design condotto da Valentina Raggi.